Beauty and the Beast: 4X2

Beast Interrupted

La seconda puntata della quarta stagione incomincia con una sequenza di immagini in cui Vincent, in preda ad istinti animaleschi, lascia un’altra volta indietro Cat in quella che doveva sembrare una normale corsetta al parco. Lei preoccupata per il marito, decide di “prendere le redini” e lasciarlo lontano il più possibile dal pensiero, che sulla sua testa grava una tagli più che cospicua.

Per occuparsi di tutto però, Cat tira in mezzo ancora una volta J.T. che pare essere più che mai assuefatto dal rientrare in queste situazioni adrenaliniche e inizia distrarsi da quello che dovrebbe essere il suo mondo.
Tutto si complica quando qualcuno ruba i file dal computer di J.T., violando la sicurezza nazionale. Cat decide di non informare subito Vincent, mossa non molto intelligente poiché ogni volta che nasconde anche un piccolo dettaglio si sa, le cose non finiscono bene.
Il DHS questa volta decide di non intervenire, si limita a fare la paternale a Catherine e a lasciarla risolvere il problema hacker da sola. Quando prova a farlo aiutata da Tess (il brontolo della situazione) assiste all’esplosione di un appartamento, nel quale la proprietaria Bootsy rimane illesa in modo apparentemente calcolato; quest’ultima viene comunque condotta all’ospedale dove si scopre che Vin ha costretto J.T. a raccontargli tutto ciò che sta accadendo, fortunatamente aggiungerei, basandomi sul fatto che adoro vedere “la bella e la bestia” quando collaborano.

La ricca e paparazzata Bootsy sembra aver aiutato, donando fondi all’FBI, a nascondere degli informatori che in qualche modo potrebbero avere a che fare con l’hacker che Cat e Vin cercano, decidono perciò di ospitarla in casa loro, per proteggerla dopo l’ennesimo attacco alla sua vita.
A rendere più leggera questa puntata di per sé intricata, sono gli intermezzi di Heater e la sua ossessione sempre più evidente per il bel paramedico Kyle, che vuole a tutti i costi rivedere.

Mentre Tess fa la controfigura di Bootsy per attirare chi la sta cercando, la Bootsy originale stende J.T. (che aveva il compito di proteggerla) con un calcio, per andare ad avvertire la sorella che è rientrata inaspettatamente in città.
Per questo imprevisto tutto il piano va in fumo e mentre in me è salito l’istinto di picchiare Bootsy per il casino appena commesso, Tess riesce comunque ad arrestare uno fra gli attentatori della ragazza; tuttavia i restanti due la rapiscono Bootsy mentre lei tenta di mettere al sicuro la sorella.

A fine puntata si scopre chi è alla ricerca degli informatori ha manie compulsive nei confronti delle esplosioni, un intero hotel è perciò a rischio demolizione mentre all’interno si trovano ancora Bootsy e altri testimoni federali. A salvare tutti saranno ancora una volta Cat e Vincent, nel frattempo Header arriva a capire l’importanza di mantenere più segrete possibili le vite di chi le sta a cuore e J.T. riesce ad eliminare tutti i file hackerati proteggendo ancora una volta il suo amico Vin, rifiutando però in questo modo una cattedra permanente all’università.

Nota a termine puntata: adoro il fatto che tutti si stiano rassegnando positivamente allo stile di vita dominato dall’esistenza delle bestie.

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/PanicodaRecensione/

Immagini di: https://www.facebook.com/Jay-Ryan-Kristin-Kreuk-Official-Italia-782117241859849/timeline

13401379_10154398097121062_1698019789_n

 

 

 

 

Facebook Comments
Precedente The Mystic Emporium Successivo Unicorno Express