Biancaneve e Il Cacciatore

La mia recensione

E’ forse un anno che voglio scrivere la recensione di “Biancaneve e il Cacciatore”,  ma trovo sempre una scusa, forse perché nonostante questo film sia stato molto contestato io non sono proprio riuscita a disprezzarlo, anzi la trama leggera e l’ambientazione che adoro (oltre al fatto che è uno dei pochi film che possiedo sul pc) hanno fatto sì che mi ritrovassi a guardarlo più di una volta, sono per questo motivo finalmente pronta a dirvi cosa ne penso: la lotta fra tenebre e luce lo ammetto è un po’ vista e rivista, nel film inoltre è stata prolungata decisamente troppo però in qualche modo riesce a funzionare.  Ha un bel ritmo e scorre piuttosto veloce, anche se Kristen Stewart non riesce proprio ad uscire dalla “modalità Twilight”. Charlize Theron invece è il punto focale di tutta la pellicola e interpreta il personaggio che più incolla allo schermo (la regina cattiva), anche se tutto dovrebbe basarsi sulla trasformazione della Biancaneve pura e indifesa, in guerriera forte e decisa.
Tutto sommato questo racconto, nonostante i mille difetti di realizzazione, riesce ad attrarre il pubblico in un modo tutto suo ed è perfino riuscito a farmi acquistare un ciondolo ispirato al film.

Il mio racconto

Biancaneve è la piccola e perfetta figlia di Re Magnus che In seguito alla morte di sua moglie, si innamora della biondissima Ravenna, trovata in una battaglia contro l’Armata Oscura, fatta a mio parere di “uomini di cristallo nero”. Qui interviene il primo quesiro della pellicola, perché mai un’armata simile teneva prigioniera Ravenna? Il Re tuttavia non si domanda nulla e la sposa, lasciando che lei si riveli la strega cattiva a capo dell’Armata Oscura e che lo uccida durante la prima notte di nozze.
In seguito alla presa di potere della matrigna, Biancaneve viene rinchiusa nella torre del castello ed entra in scena lo Specchio Magico, che promette a Ravenna di aiutarla a restare niente po’ po’ di meno che la più bella del reame. Il modo in cui La regina rimane giovane però può essere definito un tantino contraddittorio, poiché fin dalle prime scene lei si dichiara una femminista convinta e poi per curarsi le rughe, ruba quotidianamente la giovinezza alle ragazze più belle del regno.
Data la sua ossessione, per Ravenna è un vero trauma quando capisce che Biancaneve è destinata a superarla in bellezza, ma non passa poco tempo avvilita infatti comprende in seguito, che stringendo il cuore della principessa tra le mani, potrà raggiungere l’immortalità.
Biancaneve però non si fa catturare ed evade finalmente dal lugubre castello, correndo fino alla Foresta Oscura, dove la Regina non ha alcun potere. Ravenna assume il Cacciatore Eric, ovvero il bel Chris Hemsworth, che interpreta un giovane alcolizzato che sopravvisse tempo prima ad una battuta di caccia nella Foresta Oscura.
Eric guida il fratello e gli uomini della Regina verso Biancaneve, per avere la sua ricompensa: poter portare indietro sua moglie deceduta da tempo. Nel mentre il Duca Hammond, vecchio amico del Re, viene a sapere che Biancaneve è viva, suo figlio William, ex compagno di giochi di Biancaneve si infiltra fra gli uomini della regina per trovarla.
Eric scopre che la moglie non può essere riportata in vita, e decide di rompere l’accordo e di aiutare la principessa, portandola al sicuro nel castello del Duca, per farlo attraverseranno uno strano villaggio nel quale il cacciatore scoprirà l’identità di Biancaneve. Dopo che il villaggio va in fiamme a causa degli uomini della regina, Biancaneve e il cacciatore si ritrovano a fuggire nel bosco, dove a mio parere avvengono le sequenze più belle e dove incontrano i nani con cui intraprenderanno il resto del percorso fino al castello del duca.
Biancaneve presto sarà catalogata come la sola in grado di sconfiggere Ravenna e di mettere fine al suo regno. La regina però ha tutt’altri piani e preso l’aspetto di William, dona alla ragazza la fatidica mela avvelenata che la addormenta. William cerca inutilmente di risvegliare Biancaneve, il suo bacio sembra non funzionare.
Sarà il cacciatore Eric dopo un bacio d’addio sulle labbra della Principessa, a rompere l’incantesimo di Ravenna. Biancaneve torna quindi in vita e con l’esercito del Duca e sconfigge finalmente la matrigna e viene incorata come nuova Regina.

13401379_10154398097121062_1698019789_n
Facebook Comments
Precedente Beauty and the Beast: 4X4 Successivo Il Trono di Spade: sesta stagione