Nel nome di Ridge, di Brooke e del Beautiful Santo

Ancora non camminavo e già mia madre, sempre alla stessa ora, lavava i piatti guardando Beautiful, ad un volume così alto che era impossibile non seguirne i dialoghi. Inutile dire che ho dovuto abituarmici, come ho fatto? Questa serie tv longeva e molto criticata ha in realtà dei lati positivi:

  • Hanno fatto più miracoli gli sceneggiatori che Gesù, tra resurrezioni, gravidanze insensate e guarigioni improvvise, Beautiful è divenuto un’importante religione, che attira a se anche le pecore più smarrite.
  • Può rappresentare una fonte di guadagno, poichè è piuttosto semplice scommetterci sopra. Per esempio il mio medoto funziona alla perfezione, nel momento in cui qualcuno si fissa per più di tre secondi senza battere ciglio è fatta, parte l’urlo “5 euro che finiscono a letto insime!” e dopo una rapida ricerca su internet, vinco sempre.
  • Non importa quante puntate perdi, la maggior parte dell’episodio si basa sul racconto dei 25 precedenti, Beautiful non da nessuna preoccupazione.
  • Seguendo passo a passo le espressioni incredule degli attori, si esegue una perfetta ginnastica facciale che permette di rimanere giovani e freschi.
  • Propagano un messaggio di importante valore, “nella vita non è mai troppo tardi”, e per metterlo in pratica i nonni di sovente divengono genitori, i genitori figli e i figli spesso non nascono nemmeno; in un cerchio della vita che riparte al contrario, scobussolando ogni equilibrio e permettendo agli attori di compiere nuove ed estreme espressioni di stupore, perchè se c’è bisogno di ringiovanire, la ginnastica facciale si sa, non è mai troppa.

 

Facebook Comments
Successivo La cacciatrice di fate

One thought on “Nel nome di Ridge, di Brooke e del Beautiful Santo

  1. Carino questo articolo. Ho visto diverse puntate di Beautifull, anche se non posso considerarmi una fan e posso assicurare che ciò che scrivi è tutto vero!!! Brava! Non solo per come scrivi, ma anche per la resistenza!!!

I commenti sono chiusi.