The Host-L’ospite

Trama

La storia racconta di una devastante invasione aliena da parte di esseri denominati Anime, che lavorano come parassiti e adoperano i corpi degli esseri umani e tolgono loro qualsiasi personalità. La resistenza è alle corde: tra loro c’è la ribelle Melanie Stryder, che viene catturata e resa schiava di un alieno chiamato Wanderer, famoso per aver sottomesso numerose popolazioni nelle galassie. Ma, lungi dal perdere la propria identità, Melanie continua a bruciare d’amore per Jared: profondamente toccata da questo sentimento, l’aliena cerca di trovarlo e alleandosi con Melanie nel tentativo di salvare la specie umana.
Buono nella regia, un po’ meno nella sceneggiatura, The Host è la storia di un amore impossibile, a questo punto non stupirò nessuno nel dire che è tratto da un romanzo di Stephenie Meyer. Questa volta, la creatrice di Twilight, ha dimostrato di non saper parlare solo di vampiri, lasciandosi apprezzare da un pubblico più vasto.
Naturalmente è presente il solito “triangolo” tra la protagonista e i due fortunati pretendenti, devo ammettere però che è stato creato in modo molto originale, poiché un corteggiatore è innamorato della vera ragazza, mentre il secondo dell’aliena che ospita.
Quest’opera cinematografica ha un ritmo altalenante (a tratti l’ho trovato un tantino lento, mentre in particolari scene le sequenze sono state a dir poco veloci), pecca negli effetti speciali ma è ricca nella fotografia e con un finale da “l’amore vince sempre su tutto” che ho considerato piatto anche se terribilmente dolce; insomma ho apprezzato molte cose e sono rimasta perplessa per tante altre, in ogni caso rimane indiscutibilmente un buon film da tè caldo e copertina.

“Guardai Jared negli occhi e provai la più strana delle sensazioni. Lo desideravo con la stessa intensità disperata che avevo sentito vedendolo la prima volta. Il nostro corpo non apparteneva nè a me nè a Melanie: apparteneva a lui”.

 

Facebook Comments
Precedente The Giver- Il donatore Successivo Intervista col Vampiro