Vikings

13318606_10154385216636062_847299000_nRiassumento in modo drastico, Vikings tratta la storia del vichingo Ragnar (personaggio realmente esistito), della sua famiglia e del suo sogno di prendere una nave e dirigersi verso Ovest dove, avanzando con gli episodi, non troverà affatto quello che si aspettava.

Per guardare questa serie, non bisogna di certo farsi pregare, perché i vichinghi sono i vichinghi e cosa esiste di più figo? Nonostante questo dato di fatto, la serie tv ha ricevuto molti pareri contrastanti sul web, io francamente l’ho apprezzata, ecco perché:

    • Contiene un sacco di personaggi ben caratterizzati a cui affezionarsi, il mio preferito ad esempio è stato Floki, gotico e misterioso è colui che inizialmente costruisce la barca su cui Ragnar e la sua flotta, si imbarcano per salpare verso l’Inghilterra.
    • La qualità della serie aumenta gradualmente nel corso degli episodi e delle stagioni, che diventano mano a mano più dettagliate e ricche, coinvolgendo maggiormente gli spettatori.
    • Le battaglie di campo e corpo a corpo (quello che tutti attendono quando si parla di vichinghi), hanno un giusto spazio in ogni episodio e sono ben fatte, non annoiano, ti incollano allo schermo.
  • Vikings non lascia spazio alle incomprensioni, tutto è piuttosto preciso e ogni avvenimento è accuratamente spiegato; eccetto l’arco temporale, che subisce spesso sbalzi indefiniti.
  • Nella serie in questione, i vichinghi acquisiscono uno spessore più elevato rispetto alla retorica storica, rendendo felici tutti gli appassionati del genere.
Facebook Comments
Precedente La risposta è nelle stelle Successivo World War Z